L’intelligenza artificiale di iOS 18 sarà migliore di gpt-4! Lo conferma Apple!

Secondo quanto riportato dalle fonti a nostra disposizione, un documento di ricerca pubblicato dagli ingegneri che stanno lavorando all’intelligenza avanzata che Apple porterà su iOS 18, iPadOS 18 e macOS 15 nei prossimi mesi supererà di molto gpt-4, ritenuta ad oggi una tra le intelligenze artificiali più potenti al mondo.

Apple spiega come RELM, il suo modello di intelligenza avanzata, sia migliore rispetto ai large language models attuali, primo tra tutti gpt-4 che hanno usato come BenchMark, perché l’azienda di cupertino sta lavorando ad una potente funzione che permetterebbe all’IA non solo di contestualizzare su testo e immagini, così come è già in grado di fare gpt-4, ma può contestualizzare anche sul contesto dello scherm e su attività attive.

Come funziona RELM?

Il modello di intelligenza avanzata di Apple funziona prendendo in esame entità di riferimento da ogni elemento presentato dall’utente o dall’assistente stesso durante la conversazione.

Se l’utente chiede “Chiama Mamma”, ad esempio, l’agente capirà che il contatto verso la mamma è un’informazione utile e la utilizzerà per predire future azioni dell’utente, quindi migliorare le prestazioni. Lo stesso accade al contrario; l’agente capisce ciò che ha mostrato come risposta all’utente ed userà le sue stesse risposte come istruzioni per avere un contesto più chiaro di ciò che sta accadendo.

In più, RELM sarà in grado di prendere come entità di riferimento anche le attività in esecuzione sul dispositivo; sarà in grado di capire che applicazione è aperta, ad esempio, e contestualizzare la conversazione in base a quello che stiamo facendo.

I risultati dei primi BenchMark.

Apple sta eseguendo benchmark per addestrare in maniera sempre più ottimale il suo modello in vista della conferenza annuale degli sviluppatori, WWDC, che quest’anno si terrà il 10 Giugno, momento in cui l’azienda presenterà, se tutto va bene, il modello IA incluso in iOS 18.

Secondo quanto citato dal documento di ricerca stesso: sui riferimenti alle entità sullo schermo il modello di Apple è del 5% migliore rispetto ai sistemi attualmente esistenti.

Sul confronto tra gpt-3.5 e gpt-4, il modello più piccolo di Apple raggiunge prestazioni paragonabili a quelle di gpt-4 mentre i modelli più grandi e potenti li superano di molto.

Insomma, grandi novità da aspettarsi al WWDC!

Fatemi sapere cosa ne pensate qui sotto nei commenti.

Di Karim

Sono il redattore, direttore e fondatore di KNGTech; ho 19 anni, sono totalmente cieco dalla nascita e nutro una grandissima passione per la tecnologia sin da quando avevo 10 anni circa, età in cui ho iniziato ad usare il mio primo computer.

2 commenti

  1. Devi parlare meno tecnico
    In modo che possiamo capire tutti
    Io per dire non ho capito cosa fa questa intelligenza

    1. Lo scopriremo soltanto il 10 giugno quando Apple presenterà il software alla WWDC. Questo articolo era tecnico perché spiega il lato tecnico del programma. Infatti se leggi bene parla di un documento di ricerca pubblicato da Apple in cui spiegano com’è fatto il modello e le sue prestazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItalian